DASHBOARD EXCELSIOR 2019

Consulta grafici e tabelle sui fabbisogni professionali delle imprese

Accedi

Prosegue l’andamento altalenante del mercato del lavoro: a febbraio 320mila le assunzioni previste dalle imprese (-13mila rispetto al 2019)

Sono 320mila i contratti programmati dalle imprese nel mese di febbraio e saliranno a poco più di un 1 milione tra febbraio-aprile 2020. Rispetto alla dinamica positiva registrata a gennaio, si registra in questo mese una flessione sia congiunturale che tendenziale delle entrate previste. A pesare è soprattutto la contrazione della domanda di lavoro del manifatturiero con 11mila entrate in meno a febbraio (-14,4%) e oltre 35mila in meno tra febbraio-aprile (-15,2%). Ciò nonostante aumenta di oltre due punti la difficoltà di reperimento dichiarata dalle imprese: dal 29% al 31%. Elevate le difficoltà a reperire profili da inserire nelle aree aziendali dei Sistemi informativi (il 58% delle figure ricercate) e Progettazione, R&S (48%). Per approfondimenti leggi il comunicato stampa ed Excelsior INFORMA.

A gennaio 20mila assunzioni in più rispetto a un anno fa, trainate dalla domanda di laureati. Bene i servizi e le costruzioni, difficoltà nel manifatturiero.

Sono 461mila le entrate programmate dalle imprese per gennaio 2020, 20mila in più rispetto allo scorso anno (+4,5%). A trainare la domanda di lavoro nel settore privato è soprattutto la ricerca di laureati: più dell’80% delle 20mila entrate aggiuntive rispetto allo scorso anno è destinato infatti a quanti sono in possesso di un titolo di studio universitario. Per quanto riguarda la dinamica settoriale, su circa 215mila imprese con dipendenti che hanno messo in programma assunzioni a gennaio, soprattutto quelle dei servizi si segnalano per la più consistente crescita della domanda di lavoro, mentre la manifattura mostra di risentire del clima internazionale di incertezza e riduce la domanda di lavoro. Il nuovo anno inizia all’insegna di una più elevata difficoltà di reperimento del personale che arriva al 33%, dal 31% di gennaio 2019. Per approfondimenti leggi il comunicato stampa ed Excelsior INFORMA.

Excelsior: frena la domanda di lavoro delle imprese A dicembre programmate 301.050 entrate, 18mila in meno rispetto a dicembre dello scorso anno. Dati positivi solo nel turismo

Roma, 11 dicembre 2019 – Confermata a dicembre l’inversione di tendenza della domanda di lavoro delle imprese registrata il mese scorso. Il 2019 si chiude con una più evidente flessione delle entrate programmate: 18mila i contratti in meno previsti rispetto a dicembre dello scorso anno (-5,7%), oltre 47mila in meno rispetto al mese precedente (-13,7%). Si mantiene alta, invece, la difficoltà di reperimento (31% dei profili ricercati) che cresce di 3 punti percentuali rispetto a dicembre dello scorso anno (28%). Aumenta anche la richiesta di esperienza specifica nella professione o nel settore, che le imprese richiedono a 7 profili su 10 ricercati.

Queste le principali indicazioni che emergono dal Bollettino mensile del Sistema informativo Excelsior, realizzato da Unioncamere e Anpal. Leggi anche il comunicato stampa

FABBISOGNI PROFESSIONALI E FORMATIVI DEGLI ANNI PRECEDENTI (2009- 2016)

Previsioni Annuali

Il Sistema informativo Excelsior fornisce annualmente i dati di previsione sull’andamento del mercato del lavoro e sui fabbisogni professionali e formativi delle imprese.

Previsioni Trimestrali

Consulta i dati statistici sulle assunzioni programmate dalle imprese dei trimestri fino al 31 dicembre 2016. Disponibili i dati a livello nazionale e per regioni e province.

Banca Dati Excelsior

Costruisci tabelle e grafici personalizzati consultando la Banca dati Excelsior; disponibili i dati statistici sui fabbisogni delle imprese per professione, settore, titolo di studio.

Vai all'inizio della pagina