Leggi documento

Il volume “La domanda di formazione tecnica superiore delle imprese italiane” nasce anche con lo scopo di orientare i giovani e le loro famiglie verso le professioni tecniche ad alta specializzazione, facendo loro conoscere le opportunità occupazionali che offrono i percorsi formativi di istruzione tecnica superiore (ITS).

Cosa sono gli ITS?

Gli Istituti Tecnici superiori sono percorsi formativi professionalizzanti successivi al diploma, della durata di due anni e che permettono di acquisire un Diploma Tecnico Superiore.

L’offerta formativa degli ITS risponde alla domanda delle imprese di nuove ed elevate competenze tecniche e tecnologiche.

I diplomi ITS permettono inoltre il riconoscimento di CFU Universitari per chiunque decida di iscriversi a corsi di Laurea compatibili con il percorso di studi.

Quali sono gli obiettivi degli ITS?

I principali obiettivi degli ITS sono:

  • Acquisire un titolo post-diploma di un’alta specializzazione tecnologica per un inserimento qualificato nel mondo del lavoro.
  • Formare figure professionali tecniche con un livello elevato di competenze in grado di inserirsi nei settori strategici del sistema economico-produttivo del Paese.
  • Sviluppare metodi per l’innovazione e il trasferimento tecnologico alle piccole e medie imprese.
  • Privilegiare una didattica esperienziale dove l’apprendimento si realizza attraverso la sperimentazione di compiti e ruoli affrontati in situazioni di incertezza e complessità, per essere già pronti alla realtà lavorativa quotidiana, con le competenze adatte.

Quali sono le caratteristiche dei corsi ITS

Per stabilire un legame molto forte con il mondo produttivo, anche attraverso stage, anche svolti all’estero, almeno il 30% della durata dei corsi è svolto in azienda. Il corpo docente proviene per almeno il 50% dal mondo del lavoro e delle professioni. I corsi si articolano di norma in quattro semestri (1800/2000 ore) e possono arrivare fino a sei semestri.

Le sei aree tecnologiche degli ITS

Area 1: Efficienza energetica
Area 2: Mobilità sostenibile
Area 3: Nuove tecnologie della vita
Area 4: Nuove tecnologie per il Made in Italy
Area 5: Tecnologie innovative per i beni e le attività culturali – turismo
Area 6: Tecnologie della informazione e della comunicazione

Le opportunità di lavoro per i diplomati ITS

Il volume del Sistema Informativo Excelsior, che si può scaricare in questa pagina, indica quali sono le richieste delle imprese per le figure professionali con una formazione post-diploma non accademica.

A partire dalle previsioni di entrate delle imprese per il 2018, si presenteranno specifiche schede per gli ambiti professionali dei percorsi ITS disponibili sul territorio.

È opportuno soffermarsi sul rapporto tra la richiesta delle imprese di tecnici con istruzione terziaria professionalizzante e la disponibilità di giovani diplomati che conseguono attualmente tale titolo che sono ancora in numero ridotto.

È immediatamente evidente che, in media, ci sono oltre sette richieste di tecnici per ogni giovane diplomato in questi percorsi formativi, con molte differenze fra i settori.

Nel volume si potranno visionare le prospettive occupazionali per area tecnologica ITS, ossia quanti e quali sono le richieste di tecnici superiori, le difficoltà di reperimento per i vari profili professionali, quali sono le principali professioni formate dall’indirizzo, quali sono le competenze richieste, la suddivisione geografica per area geografica e la dimensione delle imprese che offrono opportunità ai diplomati di ciascun ITS.

Queste sono le principali informazioni sintetizzate nelle schede per ciascun ambito ITS. Gli indirizzi sono presentati in ordine di area tecnologica e, all’interno di queste, in ordine alfabetico di ambito.

Leggi documento