Banca dati Excelsior

Costruisci tabelle e grafici personalizzati consultando la Banca dati Excelsior.
Disponibili i dati statistici sui fabbisogni delle imprese per professione, settore, titolo di studio per il 2014.

ACCEDI

Ingegneri ed economisti al primo posto tra le lauree più richieste, ma nel 60% dei casi l'esperienza è un requisito indispensabile

Laurea e diploma restano la carta migliore per assicurarsi un posto di lavoro anche nel 2014, ma cresce l’interesse delle imprese per chi ha scelto un percorso di formazione professionale e - indipendentemente dal titolo di studio – per candidati in possesso di un’esperienza lavorativa pregressa. Per approfondimenti leggi il comunicato stampa, i bollettini annuali e accedi alla banca dati Excelsior per la consultazione dei dati a livello nazionale, regionale e provinciale.
 

Artigianato: oltre 42mila imprese dichiarano di assumere nel 2014, ma altri 41mila dipendenti in meno (-3,2%)

Aumentano le imprese artigiane che quest’anno intendono assumere nuovo personale: sono circa 42.100, pari al 10,1% del totale (erano il 9,6% nel 2013). Un incremento che non basta però a bilanciare le difficoltà congiunturali e occupazionali ancora evidenti nel settore, come dimostra la perdita di altri 41.000 lavoratori stagionali e non stagionali e la diminuzione dei contratti di lavoro dipendente e atipico che verranno attivati nel corso del 2014 (-0,3% rispetto allo scorso anno). Si intravedono segnali di recupero tra le imprese artigiane che hanno già una proiezione all’estero (dove la quota di imprese che dichiarano di assumere arriva al 19% del totale) e tra quelle che hanno portato, all’interno di mestieri antichi, una nuova cultura 2.0 (17,8%). Per approfondimenti leggi il comunicato stampa.
 

Occupazione nel 2014: 1,4 milioni di entrate nel settore privato, 96mila in più del 2013

Le imprese dell’industria, dei servizi e dell’agricoltura per il 2014 programmano 1.389.000 entrate, 96mila in più rispetto al 2013. Aumenta anche il numero delle imprese che quest’anno ha intenzione di effettuare assunzioni (passate dal 13,2% del totale nel 2013 al 13,9% di quest’anno, con picchi superiori al 26% nel caso delle imprese innovatrici ed esportatrici). L’incremento delle assunzioni (ed il parallelo rallentamento delle uscite, stimate in 1.533mila unità) non porterà però in attivo il saldo occupazionale dell’anno in corso: 144mila i posti di lavoro in meno nel settore privato nel 2014, quasi la metà, comunque, dei -250mila previsti nel 2013. Per approfondimenti leggi il comunicato stampa e il bollettino nazionale.
 

Analisi delle previsioni 2014 per regioni e province

Sono disponibili i bollettini annuali sui programmi occupazionali delle imprese. Le previsioni nazionali, che riguardano 1.389.000 entrate e 1.533.000 lavoratori in uscita, sono articolate per regioni e province, per le quali sono disponibili i bollettini di analisi e un’ampia documentazione statistica. Accedi alla sezione bollettini annuali per consultare il bollettino dell’area territoriale che ti interessa e approfondisci le previsioni Excelsior utilizzando la banca dati 2014.
 

Aggiornamento della banca dati delle professioni

La banca dati delle professioni è stata aggiornata con i dati delle previsioni per il 2014. La banca dati presenta i trend sulle previsioni di assunzioni per ogni professione con le caratteristiche richieste dalle imprese ed è integrata nel Sistema informativo sulle professioni, la principale fonte di informazione sulle professioni in Italia realizzata da ISTAT, ISFOL e Unioncamere.