Leggi il documento

“Il lavoro dopo gli studi ” è la guida per l’orientamento in cui vengono riassunte le opportunità di lavoro per i vari titoli di studio: qualifiche e diplomi professionali, diplomi di scuola secondaria superiore, diplomi ITS e lauree.

La pubblicazione rappresenta un compendio di tutte le guide per l’orientamento alla formazione del Sistema Informativo Excelsior, e si apre con i dati di sintesi sulle entrate programmate nel 2021 in relazione ai vari titoli di studio, sulle professioni più richieste, sui settori economici più performanti e su quali sono le opportunità per i giovani.

I qualificati e i diplomati professionali. Quali opportunità di lavoro?

Nella guida si ha una rassegna completa di tutto quello che concerne le richieste di profili professionali e competenze del mercato del lavoro per chi possiede questo titolo di studio. Viene elaborato un focus su quali sono le qualifiche e i diplomi professionali più richiesti e le principali professioni di sbocco.

Le opportunità di lavoro dei diplomati della scuola secondaria superiore

Secondo i risultati dell’indagine, ben 3 diplomati su 4 andranno a lavorare nel settore dei servizi. Tra i titoli di studio più richiesti vi sono soprattutto quelli amministrativi: circa 440.000 assunzioni, seguono, al secondo e al terzo posto, ma ben distaccati, quelli dell’area meccanica (176.000) e quelli turistici e dell’ospitalità (148.000).

Its e lavoro nel 2021

Nel 2021, le imprese hanno previsto circa 70.000 assunzioni per questi diplomati, principalmente nel settore dei servizi. Le aree tecnologiche più gettonate sono quelle relative ai servizi informatici e delle telecomunicazioni; seguono i servizi turistici. Nel settore manifatturiero, gli ambiti principali sono la fabbricazione di macchinari e di attrezzature dei mezzi di trasporto, assieme all’industria metallurgica e dei prodotti in metallo.

Laureati e mondo del lavoro

Nel 2021, le imprese hanno previsto circa 634.000 assunzioni di laureati, in grande maggioranza nei servizi. La guida indica quali sono le lauree più richieste, quali sono le principali professioni di sbocco e quali sono le competenze digitali, trasversali e per la transizione più richieste ai laureati

Le professioni, quali sono “introvabili”

La guida per l’orientamento si conclude con un focus su quali siano gli indirizzi di studio e le professioni più difficili da reperire nel mercato del lavoro. Il volume riassume le difficoltà nella ricerca di indirizzi di studio e di profili professionali ad essi collegati. Queste informazioni strategiche sono utili per fare una scelta meditata e non impulsiva, che tenga conto sì delle caratteristiche personali e delle proprie aspirazioni, ma anche delle necessità del mercato del lavoro.

Scarica il pdf del volume “Lavoro dopo gli studi - 2021”

Licenza Creative Commons
Sistema Informativo Excelsior di Unioncamere-ANPAL, Sistema Informativo Excelsior è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione 4.0 Internazionale.