Leggi il documento

Il volume “Formazione continua e tirocini nelle imprese italiane” presenta le analisi delle tendenze che emergono nell’ambito delle attività formative e dell’attivazione di tirocini realizzati dalle imprese. Il volume analizza le varie tipologie di formazione continua adottate dalle imprese dedicate al proprio personale, suddividendole per settore di attività economica (industria e servizi), territori di riferimento e classe dimensionale.

In particolare sono acquisite informazioni sull’attivazione di iniziative di formazione nell'anno precedente a quello della rilevazione (in questo caso il 2020) e l’interesse a svolgere formazione nell’anno in corso (quindi il 2021); sulla tipologia di formazione realizzata ( corsi svolti internamente o all’esterno dell’azienda oppure in affiancamento); le diverse finalità formative come il supporto al primo inserimento lavorativo per i neo-assunti, all’aggiornamento e alla riqualificazione del personale presente in azienda; il numero e le caratteristiche dei tirocini effettuati presso l’azienda con riferimento alla propensione a ospitare giovani laureandi/laureati e a trasformare tali esperienze in un contatto funzionale all’assunzione; l’attivazione di percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento in accordo con le istituzioni scolastiche.

Gli investimenti delle imprese in formazione

A partire dalla rilevazione 2021 sono stati inseriti nuovi quesiti riguardanti le caratteristiche degli investimenti dedicati dalle imprese alla formazione e specifici approfondimenti sulla formazione effettuata negli ambiti tematici transizione green, sostenibilità ambientale e digitalizzazione

Si elencano le principali evidenze che emergono dall’analisi delle informazioni raccolte:

  • nel corso del 2020 rispetto allo stesso numero registrato nell’anno 2019 diminuiscono sia le imprese che ha effettuato formazione che i lavoratori coinvolti nella formazione, ma le previsioni comunicate dalle imprese per il 2021 evidenziano segnali di ripresa;
  • più è strutturata l’impresa, maggiore è l’impegno nella formazione continua (80% nelle imprese oltre i 500 dipendenti, 39,2% nelle micro imprese);
  • i settori più coinvolti nella formazione sono: public utilities, servizi alle imprese, costruzioni, servizi alle persone, industrie chimiche e farmaceutiche, industrie della gomma e meccatronica;
  • i territori più attivi per le attività di formazione sono il Nord Est, seguito dal Nord Ovest e, a distanza, dal Centro e dal Sud/Isole;
  • la larga maggioranza delle imprese che fa formazione attraverso corsi lo fa per aggiornare il personale sulle mansioni già svolte;
  • il canale di finanziamento principale della formazione continua è costituito dalle risorse proprie dell’impresa e ciò amplia le differenze tra grande e piccola impresa, nonché tra settori ad alto valore aggiunto e settori che competono sui prezzi;
  • nonostante la crisi nel 2020, ben il 65,2% delle imprese ha dichiarato di avere investito in almeno uno degli ambiti della trasformazione digitale e il 23,1% ha effettuato formazione per il proprio personale sui temi legati alla digitalizzazione, privilegiando quelli legati alle tecnologie 4.0 e la sicurezza informatica; a fronte poi di oltre il 50% delle imprese che ha investito in competenze green, solo l’8,1% ha effettuato formazione sui temi della transizione green, concentrandosi soprattutto sulla sostenibilità ambientale;
  • 155490 le imprese che nel 2020 hanno ospitato tirocinanti, pari all’11,4% dell’insieme di riferimento, meno 2,5 punti percentuali rispetto al 2019;
  • 444890 le persone ospitate in tirocini attivati dalle imprese. Circa il 31% dei tirocinanti coinvolti ogni anno continua la sua collaborazione con l’impresa che lo ha ospitato mediante un contratto di lavoro e tale percentuale supera il 40% in specifici settori come quello dell’industria chimica, farmaceutica e petrolifera e nel settore dei servizi informatici e delle telecomunicazioni.

Per saperne di più, scarica il pdf del volume Formazione continua - 2021

Licenza Creative Commons
Sistema Informativo Excelsior di Unioncamere-ANPAL, Sistema Informativo Excelsior è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione 4.0 Internazionale.