3.2.1.2 : Professioni sanitarie riabilitative
 

Le professioni comprese in questa categoria applicano i protocolli e i principi medicali e sanitari per la riabilitazione, la cura e la prevenzione delle patologie, dei disordini e delle disabilità motorie, psicomotorie e del linguaggio, dei disturbi motori e sensoriali della vista, delle patologie neuropsichiatriche dell'età evolutiva, delle patologie psichiatriche, della terapia educativa finalizzata al reinserimento psicosociale di soggetti in difficoltà.

 

Entrate programmate nel 2018*
Giovani


  37830  



  30140   di cui assunzioni di dipendenti




*Valori assoluti arrotondati alle decine



  37  %  



Forme contrattuali delle assunzioni
Quote di entrate con contratti non alle dipendenze

18 %


Tempo indeterminato

81 %


Tempo determinato

1 %


Apprendisti

0 %


Altri

Lavoratori in somministrazione   6,2  % 
Collaboratori   2,0  % 
Altre forme non alle dipendenze   12,1  % 

Difficoltà di reperimento

Motivi delle difficoltà




  27  %  





Per mancanza di candidati   54,4  % 
Preparazione inadeguata   36,1  % 
Altri motivi   9,4  % 
Esperienza
Assunzioni per sostituzione
  41,3  %  Esperienza professionale
  51,0  %  Esperienza nello stesso settore
  1,1  %  Esperienza generica di lavoro
  6,5  %  Esperienza non richiesta



  38  %  

Genere

Immigrati

Maschi

  11,9 %  
Femmine

  28,7 %  

Ugualmente adatti

  59,4 %  

   8,2%  ** 


(**) Numero previsto di immigrati in entrata nell'azienda



Livello di istruzione

Necessità ulteriore formazione

0,0 %


Scuola dell'obbligo

0,0 %


Formazione professionale

10,9 %


Diploma secondario

89,1 %


Titolo universitario




  93  %  

Dimensione di impresa

1 - 9 dip.
10 - 49 dip.
50 dip. e oltre



  14,2 %  
  25,8 %  
  60,0 %  

Competenze ritenute molto importanti per la professione


Trasversali
  
Lavorare in gruppo
  79%  
  
Problem solving
  65%  
  
Lavorare in autonomia
  53%  
  
Flessibilità e adattamento
  75%  
  
Green
  
Risparmio energetico e sostenibilità ambientale
  30%  
  
Tecnologiche
  
Utilizzare linguaggi e metodi matematici e informatici
  16%  
  
Utilizzare competenze digitali
  26%  
  
Applicare tecnologie 4.0 per innovare processi
  8%  
  
Comunicative
  
Comunicare in italiano informazioni dell'impresa
  42%  
  
Comunicare in lingue straniere
  12%  
  


Compiti e attività segnalati dalle imprese per i profili professionali specifici di questa professione

EDUCATORE PROFESSIONALE:
Assiste ragazzi minorenni affidati dal tribunale ne valuta il comportamento li affianca nel processo di recupero sociale e ne pianifica un piano rieducativo. Segue il bambino disabile nelle materie scolastiche per scuola materna ed elementare, lo aiuta nell'apprendimento e nello svolgimento dei compiti. Assiste i bambini presso la comunità per minori (case famiglie) nello svolgere i compiti e nel gioco, li accompagna alle visite mediche. Segue i bambini con problemi familiari a domicilio, presso la comunità e presso la scuola, svolge attività di sostegno psicologico. Studia i problemi dei ragazzi, li aiuta nelle mansioni giornaliere, prepara i verbali per psicologi e assistenti sociali. Educa bambini e adolescenti con problemi comportamentali causati dall'ambito familiare.

FISIOTERAPISTA:
Si occupa di assistenza fisioterapica ai pazienti: applica i macchinari per la ionoforesi, fa massaggi per la riabilitazione post-traumatica o post intervento. Provvede alla riabilitazione motoria dei pazienti allettati a volte manualmente a volte utilizzando specifici macchinari. Si occupa della riabilitazione motoria dei pazienti affetti da malattie reumatiche quali artrite ed artrosi. Si occupa dei pazienti nel praticare ionoforesi, massoterapia, ultrasuoni ed elettrostimolazioni. Si occupa della riabilitazione neuropsicomotoria dei pazienti nel reparto di fisioterapia.

LOGOPEDISTA:
Si occupa di riabilitazione neuromotoria nella sfera cognitiva per tutte le persone colpite da ictus o per i bambini che hanno difficoltà a parlare. Si occupa della riabilitazione del paziente affetto da disturbi della voce, della parola, del linguaggio. Si occupa di riabilitazione cognitiva: deglutizione e riutilizzo della parola. Si occupa della riabilitazione del linguaggio ed effettua terapie di gruppo.

TECNICO DELLA RIABILITAZIONE MOTORIA:
Si reca presso i malati in ospedale o nelle loro case e fa svolgere loro attività ginnica tendente al recupero del movimento degli arti. Si occupa dell'applicazione delle tecniche di riabilitazione motoria, neuromotoria, e linguistica; è dotato di apposita abilitazione. Valuta le capacità motorie e il recupero dei pazienti con strumenti diagnostici, con massaggi locali, con opportune fisioterapie. Aiuta i pazienti nella riabilitazione fisica e motoria con l'uso di macchinari e tecniche motorie.





        Se i grafici non sono visibili installare la JVM al seguente indirizzo www.java.com e seguire le istruzioni. Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768