Unioncamere partecipa a Job&Orienta 2017, la mostra convegno nazionale dedicata a orientamento, scuola, formazione, lavoro. In questa occasione sono distribuite le guide dedicate ai giovani che si affacciano al mondo del lavoro. Presso lo stand di Unioncamere sono distribuite guide il lavoro dopo gli studi - la domanda di laureati e diplomati nel 2017, Laureati e lavoro, Diplomati e lavoro e la domanda di formazione tecnica superiore delle imprese italiane.

Le imprese cercano 467mila “dottori” e 1.415mila persone con titolo di scuola secondaria superiore. Laurea o diploma perciò valgono la metà dei contratti di lavoro che le imprese hanno già stipulato o intendono stipulare entro il 2017. Ma per un laureato su tre e un diplomato su 5 le difficoltà nel trovare il candidato giusto non mancheranno. Per approfondimenti leggi il comunicato stampa diffuso da Unioncamere in occasione di Job&Orienta.

Le entrate programmate dalle imprese per novembre sono circa 299mila: 7 entrate su 10 sono previste dai settori dei servizi e 3 su 10 dall’industria. Stabile rispetto alla rilevazione precedente la difficoltà di reperimento che si attesta al 25,1%.. Sono 120mila le entrate previste destinate ai giovani under30, oltre il 40% del totale, percentuale in crescita rispetto al 37% del mese precedente.

Per approfondire leggi il comunicato stampa e il bollettino nazionale.

Sono le professioni intellettuali, scientifiche e ad elevata specializzazione quelle per cui si evidenziano maggiori difficoltà (43,3%) nell’identificare il candidato adatto; seguono artigiani e operai specializzati (35,1%) e le professioni tecniche (33,8%). Servizi informatici, industrie dei metalli, industrie della carta e commercio sono i comparti di attività a prevedere più opportunità per i giovani under 30.

Per approfondire leggi il nuovo numero di Excelsior Informa e consulta le tavole statistiche.

Quattro opportunità di lavoro su 10 messe a disposizione dalle imprese italiane ad ottobre sono destinate a giovani di meno di 29 anni. Su 338mila entrate programmate, infatti, quasi 124mila (il 37%) sono riservate agli under 30. Ma, di queste, quasi una su 3 (il 29%) è complicata, vista la scarsa presenza di profili professionali allineati alle esigenze del settore produttivo. Per approfondire leggi il comunicato stampa e il bollettino nazionale.

La difficoltà di incontro tra domanda e offerta di lavoro è relativa al 25,1% delle entrate programmate per il mese di ottobre. A lamentarsene di più sono le industrie tessili, dell’abbigliamento e delle calzature (per le quali il 48% delle professioni ricercate nel mese di ottobre sarà difficile da reperire), le industrie metalmeccaniche e dei prodotti in metallo (45%), le industrie metallurgiche e dei prodotti in metallo (45%). Per approfondire leggi il nuovo numero di Excelsior Informa e consulta le tavole statistiche.

DASHBOARD

Consulta grafici e tabelle sui fabbisogni professionali delle imprese

Accedi

Vai all'inizio della pagina